COME LA PIANIFICAZIONE STRATEGICA AIUTA LA TUA IMPRESA

pianfiicazione strategica

Un mio cliente stupefatto una volta mi ha detto:

“Quest’anno ho triplicato gli appuntamenti dei miei agenti ma non ho neanche raddoppiato le vendite!

Forse sarà capitato anche a te di investire tanto tempo in qualcosa, di svolgere un lavoro con grande intensità, passione e spesso anche sacrificio e poi scoprire di non riuscire ad ottenere un risultato allineato agli sforzi che hai fatto.

Qual è il problema in questo approccio? Quando cadiamo in questa trappola è perché non ci siamo fermati a riflettere sull’EFFICIENZA delle nostre azioni. Non basta solo fare di più, più lavoro, più sforzo, più tempo, mettere più soldi. Bisognare riempire di qualità le nostre azioni.

Cosa avrebbe potuto fare il mio cliente che non ha fatto? Forse andava scelta un’altra strategia per approcciare i prospect? Forse andavano formati i venditori?

E’ difficile dirlo quando ci si butta a capofitto “nel fare” senza prima pianificare sin dall’inizio la direzione, lo “schema di gioco” (la strategia) che si intende seguire e senza definire i KPI (indicatori chiave di performance) che ci danno costantemente ed in tempo reale un’analisi se quanto stiamo facendo è allineato a quanto abbiamo progettato. 

Oggi più che mai, in un mercato sempre più affollato di nuovi competitor e con clienti sempre più informati, c’è bisogno di trovare nuove strade, nuove soluzioni applicando un metodo testato e consolidato e progettando sin dall’inizio i passi da seguire.

In questo articolo voglio ispirarti a trovare una nuova strada di cui forse hai sentito parlare ma che probabilmente non hai ancora percorso: la pianificazione strategica. Il mio compito è mostrarti come non solo sia estremamente efficace (se usata nella maniera corretta) ma anche quanto sia semplice applicarla nella tua impresa. Per questo, trovi 3 consigli pratici per iniziare già oggi ad avvicinarti al futuro che desideri con la tua impresa. Senza perdere altro tempo, partiamo!

La pianificazione strategica del tuo business in 2 giorni? E’ possibile! Scopri Sistema PRO

COME LA PIANIFICAZIONE STRATEGICA AIUTA LA TUA IMPRESA

Ci sono 2 modi con cui puoi gestire la tua impresa:

  1. con la mappa
  2. senza mappa

Senza mappa vuol dire navigare a vista e lasciarti portare dove vuole il vento. Senza mappa, vuol dire non avere una direzione da seguire. Senza mappa, vuol dire non sapere quali pericoli o opportunità puoi trovare. Condurre la tua impresa senza mappa è un po’ come partire per un viaggio senza meta solo con lo scopo di viaggiare. Può essere eccitante all’inizio ma prima o poi finisci per perderti.

E con la mappa? E’ tutta un’altra musica. Stabilisci la direzione verso la meta desiderata e mantieni la rotta durante il viaggio, facendo deviazioni solo dove ci sono gli ostacoli. Ecco. La pianificazione strategica è il semplice metodo con cui disegnare la mappa del tuo business per poi seguire la rotta tracciata e arrivare alla meta. E lo fai passo dopo passo, trasformando una grande meta in piccole attività. Non preoccuparti di avere tutto chiaro adesso. Tra poco, ti farò vedere i diversi pezzi del puzzle con cui puoi utilizzare la Pianificazione Strategica per aumentare il fatturato, acquisire più clienti, contribuire al benessere dei tuoi collaboratori e qualsiasi altra meta tu desideri raggiungere.

La pianificazione strategica del tuo business in 2 giorni? E’ possibile! Scopri Sistema PRO

Consiglio #1: definisci missione, visione e valori della tua impresa.

Uno degli errori più comuni è quello di non avere abbastanza chiare le fondamenta su cui si è costruito il proprio business. Se non l’hai fatto all’inizio della tua carriera di imprenditore, è necessario che tu chiarisca missione, visione e valori aziendali. Ma cosa sono e perché hai bisogno che siano chiare prima di fare qualsiasi altra azione?

MISSIONE

Per missione di un’organizzazione intendiamo il suo scopo ultimo, la giustificazione stessa della sua esistenza e, al tempo stesso, ciò che la contraddistingue da tutte le altre e la fa percepire come unica. La comunicazione della Missione a tutti gli interlocutori aziendali, aiuta a rafforzarne il coinvolgimento. E’ bene che la conoscano tutti: collaboratori, clienti, fornitori, consulenti…

Eccone alcuni esempi.

Nike: “Offrire ispirazione ed innovazione ad ogni atleta del mondo. Ogni essere umano è un atleta”

Walt Disney: “Rendere le persone felici”.

Google: “Fornire l’accesso alle informazioni del mondo con un click”.

Facciamo un esempio tutto italiano per comprendere meglio il significato di Missione. Prendiamo il caso di Barilla.

“Aiutiamo le persone a vivere meglio, portando ogni giorno nella loro vita il benessere e la gioia del mangiar bene.”

E’ un messaggio chiaramente aspirazionale, dipinge un mondo dove il cibo porta felicità e benessere e rende migliore la vite delle persone.

📝Esercizio pratico: qual è la Missione della tua azienda? 📝

Inizia a rispondere alle domande qui sotto e comincia a porre le basi della Missione della Tua Azienda.

  • qual è il mi compito su questa terra?
  • qual è il motivo per cui voglio fare business?
  • quale azienda sopravviverà a Te?
  • qual è lo scopo ultimo della tua azienda?
  • che contributo vuoi dare?
  • quale problema aiuti a risolvere nella società?
  • in che modo ispiri le persone e ne cambi la vita?

So che non è semplice rispondere a queste domande. Probabilmente è la prima volta che te le poni. Ma sappi che devi passare di qua per costruire un’azienda che duri nel tempo e che faccia innamorare collaboratori, clienti e fornitori.

A una prima scrittura ti sembrerà forse ridicolo o poco profondo quello che hai scritto. Magari ti suonerà male. E’ assolutamente normale e questo deriva dal fatto che è la prima volta che fai questo esercizio. Sono al 99% sicuro che non ti sei mai posto queste domande prima e lo so perché dal 2003 lavoro a stretto contatto con imprenditori ( più di 1.000 in questi 15 anni) e, quelli che hanno avviato riflessioni di questo tipo si contano veramente sulle dita di due mani.

Visione

La Visione risponde alla domanda “In che modo la mia azienda vuole realizzare la propria missione?”. In altre parole, è il veicolo che consente il raggiungimento della visione.

Per esempio, la visione di Walt Disney è: “Essere uno dei produttori e fornitori leader a livello mondiale di intrattenimento e informazione”. Questo si è declinato in modi diversi,  inizialmente “rendeva le persone più felici” con i fumetti in bianco e nero, per poi passare ai fumetti ai colori e quindi ai cartoni animati e ancora ai film e infine ai parchi divertimento. Tutti mezzi diversi per realizzare la missione aziendale.

O ancora, Nike fu creato come un marchio per importare scarpe sportive dal Giappone. Oggi è il primo produttore al mondo di accessori ed abbigliamento sportivo.

La Visione di Google invece è: “Organizzare le informazioni a livello mondiale e renderle universalmente accessibili e utili”.

Riprendendo l’esempio della Barilla, ecco la loro Visione:

“Barilla propone un’offerta di qualità fatta di prodotti gustosi e sicuri. Barilla crede nel modello alimentare italiano che combina ingredienti di qualità superiore e ricette semplici, offrendo esperienze uniche ai cinque sensi. Il senso di appartenenza, il coraggio e la curiosità intellettuale ispirano il nostro modo di essere ed identificano le persone con le quali lavoriamo. Barilla lega da sempre il suo sviluppo al benessere delle persone e delle comunità in cui opera.”

📝Esercizio pratico: qual è la Visione della tua azienda? 📝 Ecco alcune domande che ti potranno aiutare a delinearla:

  • Cosa fa concretamente la tua azienda per raggiungere la sua Missione?
  • Come vedo la mia azienda fra 5 anni?
  • Cosa sto facendo?
  • Quali prodotti o servizi sto erogando?
  • Cosa dicono i clienti della mia azienda?
  • In cosa mi differenzio dai concorrenti?
  • Di quale settore voglio essere il numero 1?

Anche qui non è semplice, lo so. Ma prima o poi dovrai iniziare a porti queste domande e a darti delle risposte. Ogni volta che lo farai ti accorgerai che sarai in grado di andare sempre più in profondità, arrivando alla vera essenza di queste domande.

Valori

I valori rappresentano il codice di comportamento a cui devono adeguarsi tutti gli stakeholder coinvolti nella realizzazione della visione aziendale (dall’imprenditore, ai collaboratori interni a quelli esterni, ecc). Davanti ad un bivio (e quindi ad una scelta da prendere), i valori ti dicono se andare a destra o a sinistra e quindi contribuiscono a rendere più facile, veloce ed allineata una decisione da prendere.

Il vero capo dell’azienda non è l’imprenditore, ma sono i valori che la guidano perché essi stessi guidano le decisioni che devono essere prese.

📝Esercizio pratico: quali sono i valori della tua azienda? 📝

  • Quali valori dovrebbero stare alla base dei comportamenti di un’azienda, di un reparto, di un team ?
  • In base a quali valori dovremmo operare?

Rispondere a queste due domande ( così come alle domande che ho fatto in precedenza ), ti aiuta ad iniziare un percorso che mira ad allineare le persone che lavorano con te su dei principi di comportamento comuni e contribuisce a creare senso di appartenenza in tutte le persone che vengono a contatto con l’azienda  (collaboratori, clienti, fornitori…).

A patto poi di comunicarlo chiaramente e periodicamente. Se quanto elabori rimane nel primo cassetto della tua scrivania è come se non l’avessi mai  fatto.

Può sembrare difficile, ma sappi che, come tante cose, è più difficile a dirsi che a farsi. Inizia…e poi gli aggiustamenti li fai in corso d’opera.

Se, una volta iniziato, dovessi bloccarti, scrivimi e troviamo insieme una soluzione.

La pianificazione strategica del tuo business in 2 giorni? E’ possibile! Scopri Sistema PRO!!

 

Presto ti manderò una mail con i consigli #2 e #3, non perdertela!